MasterSeal 7000 CR

BASF MasterSeal 7000 CR Protezione a 360°
per condizioni estreme

MasterSeal 7000 CR è il sistema di impermeabilizzazione e di protezione del calcestruzzo che presenta una combinazione unica tra caratteristiche applicative e prestazionali, in grado di fronteggiare le sfide degli ambienti aggressivi delle acque reflue. Il sistema MasterSeal 7000 CR prolunga in modo significativo il ciclo di vita delle strutture in calcestruzzo aumentandone l’efficienza. Ulteriori informazioni

Benefit

Resistenza chimica specifica

Resistenza chimica specifica*

Resistenza chimica specifica, anche ad alte concentrazioni di acido solforico biogenico.*

CAPACITÀ DI RESISTERE ALLE FESSURAZIONI

CAPACITÀ DI RESISTERE ALLE FESSURAZIONI

Capacità di resistere elasticamente alle fessurazioni fino ad un’ampiezza di 0,7 mm

RIDUZIONE DEI TEMPI DI FERMO IMPIANTO

RIDUZIONE DEI TEMPI DI FERMO IMPIANTO

Eccellenti proprietà di polimerizzazione, che riducono il tempo di fermo impianto

Massima tolleranza nei confronti dell’umidità

Massima tolleranza nei confronti dell’umidità

Massima tolleranza nei confronti dell’umidità, anche quando si applica su supporti semplicemente visivamente asciutti

Applicazione rapida e facile

Applicazione rapida e facile

Applicazione rapida e facile a rullo o a spruzzo, a temperature comprese tra 5 °C e 35 °C

PROVATA RESISTENZA NEL TEMPO

PROVATA RESISTENZA NEL TEMPO

Durata minima di cinque anni, dimostrata in condizioni reali.
MasterSeal 7000 CR è stato testato presso l’Istituto Fraunhofer in condizioni che simulano quelle di un reale digestore per 5 anni. I risultati del test dimostrano che non vi sono significative variazioni nelle proprietà di MasterSeal 7000 CR.

*La resistenza chimica specifica si riferisce in questo caso alla resistenza chimica all’acido solforico biogenico (BSA) e anche agli acidi organici.

Video

SETTORI DI APPLICAZIONE

REFERENZE

SCHEDE TECNICHE

System build-up

MasterSeal 7000 CR è un sistema bicomponente: il primer MasterSeal P 770 e la membrana MasterSeal M 790, entrambi basati sulla nostra tecnologia Xolutec™. I due colori di MasterSeal 7000 CR – rosso e grigio – garantiscono un’applicazione con adeguato grado di copertura e consentono di avere anche un indicatore evidente nel tempo per un eventuale retopping.

1 Primer MasterSeal P 770

2 Membrana MasterSeal M 790

System build-up MasterSeal 7000 CR

Prova di rendimento

MasterSeal 7000 CR è stato testato per un periodo di cinque anni presso l’Istituto Fraunhofer, in condizioni che simulano quelle di una reale opera fognaria. I risultati del test dimostrano che non vi sono significative variazioni nelle proprietà di MasterSeal 7000 CR.

Report ufficiale

Xolutec™

MasterSeal 7000 CR è a base di Xolutec™, la nostra nuova ed unica tecnologia per soluzioni durature. Xolutec™ è stato messo a punto appositamente per risolvere problemi di ambienti tecnicamente impegnativi.

Come associare elementi contrastanti

Xolutec™ è un modo innovativo e intelligente di associare sistemi chimici complementari. Miscelato sul posto, questo materiale forma un reticolo incrociato a penetrazione diffusa (IPN) che esalta le proprietà complessive del prodotto. Xolutec™ associa inoltre diversi vantaggi, quali la resistenza chimica e un’efficace risposta elastica all’apertura delle fessurazioni.

Tutto questo in un’unica soluzione

Controllando la densità di reticolazione incrociata, le proprietà di Xolutec™ possono essere regolate in modo che si adattino alle prestazioni richieste al prodotto. L’estrema versatilità di Xolutec™ e la capacità di rispondere ad un’ampia varietà di problematiche creano una nuova dimensione nella tecnologia dei materiali per l’industria delle costruzioni.

Applicazione rapida e facile

Questa nuova tecnologia presenta un bassissimo contenuto di componenti organici volatili (COV) ed è quindi rapida e facile da applicare sia a rullo che a spruzzo. Grazie alla sua bassa sensibilità all’umidità, questa tecnologia tollera un’ampia varietà di condizioni locali, estendendo notevolmente la finestra delle applicazioni e riducendo al contempo la possibile incidenza di ritardi e distacchi.

Grazie alle sue eccellenti proprietà di polimerizzazione anche alle basse temperature, Xolutec™ consente un rapido ripristino della funzionalità e garantisce un funzionamento efficiente, sicuro e continuo delle infrastrutture di trattamento delle acque reflue. I prolungati intervalli di manutenzione e i minori costi del ciclo di vita riducono in modo significativo gli oneri totali della proprietà.

Sfide da affrontare negli impianti di Biogas

Il prodotto da utilizzare per l’impermeabilizzazione e protezione degli impianti di Biogas deve tenere conto dell’aggressività chimica specifica propria di questo tipo di impianti in particolare l’attacco chimico da acido solforico biogenico.

GUIDA AL TRATTAMENTO DEGLI IMPIANTI BIOGAS

Il processo chimico

L’infrastruttura in calcestruzzo dei sistemi di trattamento delle acque reflue è soggetta a complessi processi di corrosione fisica e chimica. Il calcestruzzo senza rivestimento è particolarmente suscettibile alla cosiddetta corrosione da acido solforico biogenico (BSA).

Il processo di corrosione da acido solforico biogenico è causato da batteri del genere Thiobacillus, che metabolizzano l’acido solfidrico (H2S) e liberando acido solforico. Condizioni anaerobiche (prive di ossigeno) come quelle che si trovano nelle fognature, in cui il flusso dell’aria, la turbolenza e il flusso dell’acqua sono a un livello minimo, permettono ai batteri di prolificare 1.

La corrosione da acido solforico biogenico è un risultato del secondo processo, in cui l’acido solfidrico H2S viene liberato nello spazio sovrastante. L’accumulo di acido solfidrico H2S nello spazio sovrastante varia a seconda del flusso di aria, ma bastano anche basse concentrazioni per favorire la colonizzazione del Thiobacillus 2. Questo attacco chimico può portare gravi danni strutturali al calcestruzzo.

Brochure MasterSeal 7000 CR IT
Chemical attack water pipe